Pesca in mare con Urbano

Con Urbano,

nella sua casa al mare, abbiamo passato due giorni di pesca e lavoro. Abbiamo varato la potente imbarcazione, tirandola fuori dal garage, riverniciato le porte dello stesso. Lavoro da falegname specializzato. Levate non all’alba ma un’ora prima, caffè, preparativi e via verso la barca, metterla in acqua, riposizionare carrello sulla spiaggia e via verso il Faro. Abbiamo pescato con la pasta, il giorno dopo con dei finali fosforescenti (sabiki) a fondo, a caccia dei sugarelli.

Urbano ti pubblico la scheda sottostante, perché tu legga le righe che riguardano la pasturazione.


Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Il faro di Vada è una zona di pesca conosciuta da molti.

Sugarelli da 3 a 5 a calata

 

Occhiata


Questa voce è stata pubblicata in Amici, Pesca. Contrassegna il permalink.