Passeggiata alle 5 terre

Bella giornata dopo mesi di acqua e tempaccio, gita domenicale alle 5 terre. Erano anni che non ci venivo. Infatti la prima sorpresa è stato il biglietto d’ingresso alla strarda dell’AMORE tra Riomaggiore e Manarola. Si comincia ad attaccarsi “ai muri scialbati” dicono a Siena. Tra l’altro l’incasso serve solo a dare alcuni posti di lavoro ai giovani della Cooperativa, e non alla manutenzione del percorso, spesa a carico dello Stato. Seconda sorpresa, è che anche qui è arrivata la moda dei lucchetti, ce ne sono ovunque. Essendoci in molti punti la rete di protezione da caduta massi, l’hanno tappezzata. In mancanza del lucchetto qualche estroso (maiale) c’ha legato il preservativo. Speriamo che non attecchisca questa moda. Terza sorpresa, passata Manarola di 300- 400 metri, il percorso è interrotto da frana. Ormai da mesi. E qui sorge il dubbio che siano nate lotte tra i paesini. Gli altri non fanno pagare. Se ci tornerò, andrò con il treno a Monterosso e a ritroso mi farò Vernazza , Corniglia e a Manarola risalirò sul treno e in c… a Riomaggiore. Comunque i posti hanno mantenuto il loro fascino e il mare visto dall’alto è veramente un incanto. In inverno, probabilmente i gabbiani sono più affamati, e vengono a mangiarti il pane quasi in mano.


Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Gite, Mare e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.