Ximena

Chi mi conosce, sa che a giugno di quest’anno mi sono levato la soddisfazione di fare il Cammino di Santiago. Ho usato la bici perché le mie giunture non avrebbero sopportato lo sforzo di una camminata di otre 800km. Alla domanda che molti mi fanno, “allora cosa ci racconti del cammino?” la risposta alla fine si concentra su Ximena. Infatti il ricordo più bello del mio Cammino è lei. Incontrata per caso in un ostello,  a fatica salutata per la concitazione del momento, essendo lei seduta ad un tavolo in un angolo della sala, reincontrata il giorno dopo, sotto la pioggia e vista procedere faticosamente verso l’entrata di Pamplona, mentre noi, Aleandro e io stavamo aspettando il bel tempo per iniziare il nostro Cammino. In quel momento è nata in me l’ammirazione per quella piccola donna che procedeva lentamente e visibilmente claudicante. Ci siamo domandati se fosse mai arrivata a Santiago e casomai quanto ci avrebbe impiegato a quell’andatura. La storia potrebbe finire qui. Invece IL DESTINO ha voluto che dopo 2 giorni, 100 metri prima di un bivio stradale, che avrebbe diviso le nostre vie, non facendoci incontrare mai più, me la sono trovata davanti. Nelle due giornate precedenti avevo detto ad Aleandro che se per caso l’avessimo ancora incontrata avrei voluto esprimerle tutta la mia ammirazione e dargli un bacio. Così ho fatto, l’ho fermata, l’ho baciata, ci siamo messi a parlare un po’, ci siamo scambiati il cell. e la mail, e l’ho invitata, se fosse capitata in Italia a passare da me, e naturalmente tutto ciò è avvenuto.

Sono andato a prenderla alla stazione di Firenze, ci siamo diretti verso casa, le ho trovato un albergo, e ci siamo incontrati per la cena. Quanto abbiamo parlato! Due fiumi in piena. Avevo una miriade di domande da farle, che in questi mesi si erano accalcate nelle mia mente. Se avessimo avuto un registratore acceso nei giorni che abbiamo passato insieme, oggi c’era materiale per scrivere un libro. La Ximena che ho conosciuto, è quella rinata dopo il terribile incidente che le ha stravolto la vita, e che l’ha fatta rinascere come una nuova persona. Lei, architetto, un giorno è caduta da una impalcatura alta circa 4 metri e la caduta gli ha causato l’esplosione di una vertebra. Senza scendere nei dettagli, tutti i professori la davano per invalida a vita, destinata in perpetuo su una sedia a rotelle. Invece NO. Con la sua forza di volontà, e forse con un pizzico di miracolo, le sue terminazioni nervose si sono ricollegate alla gamba. Quando questo è accaduto la prima volta è stato uno shock. L’ordine di muovere il dito pollice del piede, impiegò circa due ore ad essere eseguito. Ne la mamma né tantomeno i professori credettero che fosse accaduto. Fino a pensare che avesse disturbi da cure psichiatriche. Lei studiandosi invece comprese che c’era questo ritardo, ma l’ordine alla fine veniva eseguito. Attraverso una ginnastica riabilitativa giornaliera di oltre 6/7 ore al giorno escluso sabato e domenica, per due anni e 17 operazioni di cui alcune durate oltre le 24 ore, ha ricominciato a camminare. E fino ad oggi non ha più smesso.

Durante i pochi giorni passati insieme ho cercato di farle conoscere un po’ la Toscana e le sue bellezze. Ho cominciato da Vinci con il museo di Leonardo, dopo Lucca con le sue belle mura, Pisa con piazza dei miracoli, San Gimignano, Colle di Val d’Elsa, Monteriggioni  Siena e Firenze

maria 50856310881_9078_n maria 50856335881_630_n maria 50856350881_1690_n maria 50856365881_2984_n maria 50856380881_3654_n maria 50856385881_3976_n maria 50856425881_6194_n maria 50856530881_2369_n maria 50856540881_2762_n Maria 475256116334_7975750_n Maria 475256591334_5136106_n 
Maria 475256601334_3166487_n
Maria 475256901334_7898482_n

IMG_7171 IMG_7170 IMG_7169 IMG_7165 IMG_7163 IMG_7115 IMG_7111 IMG_7109 IMG_7108 IMG_7107 IMG_7106 IMG_7104 IMG_7103 IMG_7102 IMG_7101 IMG_7098 IMG_7097 IMG_7092 IMG_7091 IMG_7090 IMG_7089 IMG_7087 IMG_7051 IMG_7157 IMG_7156 IMG_7155 IMG_7154 IMG_7153 IMG_7152 IMG_7151 IMG_7150 IMG_7148 IMG_7147 IMG_7146 IMG_7144 IMG_7143 IMG_7142 IMG_7141 IMG_7140 IMG_7138 IMG_7137 IMG_7136 IMG_7135 copia IMG_7133 IMG_7132 IMG_7131 IMG_7130 IMG_7129 IMG_7127 IMG_7126 IMG_7125 IMG_7124 IMG_7123 IMG_7122 IMG_7121 IMG_7120 IMG_7118 IMG_7117

colle-dal-d-elsa colle-val-delsa collealtaentrance Panorama_colle_alta_1 Toscane - Siena - Colle di Val d'Elsa - Palazzo Campana (2010-05-10_14-26-32) san gimignano vinci siena 2 pisa piazza del campo monteriggioni

duomo firenze lucca

Annunci
Immagine | Questa voce è stata pubblicata in Amici, Santiago di Compostela, Vacanza. Contrassegna il permalink.