Yamaha 750 S.TENERE

Nel 1989 ho acquistato la moto qui sotto: una YAMAHA 750 – Super Ténéré. Era il primo esemplare arrivato a Empoli dal concessionario IMPERIALE Moto. Fui subito affascinato dalle sue belle linee, dai colori e dal rombo del motore. Nella prima settimana di possesso avevo già fatto il tagliando. Feci più di 3000 km. Nel giugno, feci la prova generale del viaggio che avevo intenzione di farci dopo. Dalla mattina alla sera, a Montecarlo a vedere il Gran Premio di F1. La girata non mi procurò nessun problema di guida, né di affaticamento. Potevo pensare al viaggio a CAPO NORD.

Naturalmente non riuscii a trovare nessuno che si volesse avventurare con me in questa impresa. Dunque da solo. E’ il sogno dei motociclisti “veri” quello di arrivare a Capo Nord. In vetta al mondo, o meglio alla latitudine più alta dove si spingevano le strade nel 1989. Il viaggio doveva tenermi fuori quasi un mese, e considerando anche i luoghi, c’era da portarsi dietro un sacco di cose. Vestiario, principalmente, perché in moto non si sa mai. A grandi linee, l’itinerario è stato questo: Empoli, Firenze, S.Gottardo, lago di Lucerna, Sursee, e visita nei luoghi che mi hanno visto crescere per i primi otto anni. Wauwill e Egolzwill. Dopo un passaggio a visitare i miei  amici Vassalli a Nebikon. Da li a Olten, Basilea e su verso nord attraverso la Germania fino ad Hockeneihm, Francoforte, Hannover, Amburgo e attraverso la Danimarca fino a Frederikshavn. Qui imbarco per Oslo. La bassa Norvegia girata in lungo e largo tra paesaggi ghiacciati e fiordi e non finire. Arrivo a Bergen e poi su a nord per Trondheim, le Lofoten, Narwik e CAPO NORD. Il 24 giugno 1989 arrivato a piantare la bandierina sul mappamondo.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Annunci