03 Marocco Fes (medina) – Moullay Idris – Volubilis – Meknes – FES

05 04 Alzato presto, sbarbato, vestito e andato a fare colazione. Qui ho trovato un gruppo di italiani provenienti da Arezzo. Anche loro a dormire nello stesso residence. Dopo abbiamo preso un taxi, con 25 dirham ci siamo fatti accompagnare alla medina di Fes. È molto caotica. I bottegai si alzano tardi, quando siamo arrivati noi molti negozi erano ancora chiusi.  Da sfatare che all’interno della medina ci si possa perdere, perchè essendo su un collina basta sempre salire per arrivare alla porta in alto o scendere per arrivare alla porta in basso. Ci sono 2, al massimo 3 vie principali per il turista. Ci sono alcuni quartieri dedicati esclusivamente alla popolazione locale, con negozi di alimentari, pesce, carne, verdura e frutta. Camminando in una viuzza secondaria abbiamo anche scoperto molte botteghe di artigiani. Chi tesse tappeti, chi fa le scarpe, falegnami, chi cuce abiti su misura, chi con i piedi tornisce il legno per fare pedine da scacchi e così via. Siamo stati anche a vedere dove conciano le pelli. E’ quasi un obbligo a Fes. Qualcuno riesce a convincerti ad entrare in un megastore di lavorazioni in pelle, per poi farti salire sulla terrazza sul tetto, da dove si vedono le vasche per conciare e tingere le pelli. Difficilissimo, poi non comprare nulla. Ci siamo riusciti dicendo che eravamo in moto. Si offrivano comunque di spedirci la merce in Italia. Nel pomeriggio salto a Volubllis e Mullay Idriss. A Mekness visitata la la piazza difronte alla porta blu Bab Mansour. Al ritorno invece che l’autostrada abbiamo percorso la nazionale per rientrare a Fes.

Vedi TUTTE le FOTO

20140405_083707 20140405_090321 20140405_090455 20140405_091756 20140405_091811 20140405_094803 20140405_094938 20140405_154215 20140405_173152 20140405_173234 20140405_193555